A & V

EXPLORERS

OSSARIO DI SAN BERNARDINO ALLE OSSA – MILANO

Entrando nella Chiesa di San Bernardino alle Ossa e proseguendo per un piccolo corridoio, troviamo l’ossario. L’edificio è a pianta quadrata, ma ciò che rende suggestivo e macabro l’ambiente sono le migliaia di ossa umane che hanno la funzione di decorare le sue pareti.
Le ossa vennero prese dall’antico ossario e dai cimiteri soppressi dopo la chiusura dell’ospedale locale. Nonostante ciò, è stata creata una leggenda in cui si racconta che quelli sono i resti dei numerosi martiri cristiani uccisi dagli eretici ai tempi di Sant’Ambrogio.
Sull’altare realizzato con marmi pregiati, è collocata una statua di Maria Addolorata con indosso un abito bianco e un mantello con ricami d’oro, in una posizione con le mani giunte e inginocchiata accanto al corpo del Gesù morto.
Nel 1700 il Re del Portogallo rimase così colpito da questa cappella che decise di farne costruire una simile a Lisbona.
Alzando lo sguardo in alto vediamo una magnifica volta affrescata da Sebastiano Ricci; “Trionfo di anime in un volo di angeli”, mentre nei pennacchi troviamo i quattro protettori: Maria Vergine, Sant’Ambrogio, San Sebastiano e San Bernardino da Siena.
Questo insieme di ossa umane sormontate da un affresco che rappresenta l’ascensione delle anime in Paradiso, da l’impressione di trovarsi in un punto in cui la parte materiale rimane a terra per far ascendere al cielo l’anima. Allo stesso tempo le ossa umane rappresentano pure la labilità della vita umana.

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2019 A & V

Theme by Andrea Paolo