A & V

EXPLORERS

GROTTE MARINE – VIESTE

In provincia di Foggia, principalmente nel tratto di costa che va da Vieste a Mattinata, si può ammirare uno dei paesaggi più suggestivi della Puglia: le grotte marine. Queste grotte sono state create nel corso dei secoli dal moto delle onde che, battendo sulla costa, hanno fatto sì che si aprissero queste gallerie. L’affascinante spettacolo di questo tratto di costa del Gargano non è dato solamente dalle grotte, ma queste si inseriscono perfettamente in un paesaggio in cui si alternano falesie a strapiombo sul mare a spiagge sassose, a spiagge con sabbia bianchissima e perfino a piccole calette raggiungibili soltanto via mare. Si tratta di uno degli scenari più verdeggianti e più ricchi anche dal punto di vista faunistico, infatti qui trovano rifugio gabbiani reali e falchi. Le grotte, con differenti dimensioni, sono impreziosite dalla luce che, riflettendosi nel mare, conferisce loro dei riflessi che lasciano senza parole. Le grotte furono scoperte negli anni ‘50 del secolo scorso da dei pescatori locali; quelli erano anni in cui ancora non si conoscevano le meraviglie del Gargano. I pescatori ribattezzarono tutte le grotte con dei nomi bizzarri a seconda delle loro forme, dei colori o degli aneddoti che le caratterizzano, per cui troviamo la Grotta dei Contrabbandieri, quella Sfondata, quella dei Pomodori, quella Smeraldo e così via. Fu solo negli anni ‘60, con la costruzione del primo villaggio-vacanza a Vieste, che si iniziò a sviluppare del turismo anche in questa realtà ancora del tutto agro-pastorale e, così, si iniziarono a conoscere le grotte. Secondo la leggenda dentro le grotte ci vivono le sirene e da qui ammaliano i pescatori con il loro canto.

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2019 A & V

Theme by Andrea Paolo