A & V

EXPLORERS

SIVIGLIA – SPAGNA

Siviglia è una città di origine ibero-punica e una delle città più grandi della Spagna. La città fu fondata circa 2000 anni fa e le varie popolazioni che vi si sono succedute le hanno donato un centro storico ben conservato e una forte personalità, da ricordare è il ricco patrimonio arabo. Geograficamente si colloca nella parte sud-occidentale della Penisola iberica ed è il capoluogo dell’Andalusia. Sorge lungo il fiume Guadalquivir e il suo centro storico, uno tra i più importanti d’Europa, è caratterizzato da monumenti come: la Cattedrale, terza al mondo per dimensioni, la Giralda e Los Reales Alcazares. Inoltre, tra i monumenti importanti della città troviamo la Casa de Pilatos, la Torre de Oro, Plaza de España, l’Archivo de las Indias dov’è conservata la documentazione storica del continente americano, il Museo delle Belle Arti che costituisce la seconda più grande collezione spagnola di dipinti, ed infine conventi e palazzi. Costituisce pure uno dei centri più importanti per quanto riguarda la Corrida perché il Real Maestranza rappresenta la seconda arena più grande dopo quella di Madrid. Ha ospitato ben due esposizioni universali, una del 1929 e una del 1992; la prima fu l’esposizione ibero-americana e la seconda aveva come tema l’era delle scoperte, per celebrare il quinto centenario dalla scoperta dell’America.
Oltre ai numerosi edifici dichiarati Patrimonio dell’Umanità, si devono ricordare anche quartieri con un forte sapor locale, come La Macarena e Triana.
Il motto della città è “NO8DO”, dove il numero otto è un rocchetto di filo e le due sillabe sono entrambe scritte in maiuscolo. In realtà è una sorta di rebus che si legge “NO – MADEJA – DO”, perchè appunto la matassa del filo si dice in spagnolo ‘madeja’ e ciò corrisponde all’espressione fonetica che corrisponde alla frase “No me ha dejado” ovvero “Non mi ha abbandonato”. La frase è tradizionalmente legata al Re Alfonso X, un Re della fine del XIII secolo che non fu abile nella gestione statale e la conseguenza di ciò fu un generale impoverimento. Quando il figlio Sancho I prese il potere, il vecchio Re decise di rimanere nella città e i sivigliani ricambiarono la sua fedeltà all’amata città dimostrandogli affetto; in cambio di questa fedeltà accordatagli ricompensò la città con il simbolo che ancora oggi è visibile sia sulla bandiera della città che da molte altre parti.
Una curiosità legata a questa città è che qui fu costruita una delle caravelle che poi Cristoforo Colombo utilizzò per il suo viaggio che lo portò a scoprire l’America. Infine, la guida Lonely Planet l’ha inserita al primo posto nella classifica delle dieci città migliori del 2018.

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2019 A & V

Theme by Andrea Paolo